Spritz Letterario. Adua Villa presenta il suo libro

ADUA VILLA
Sommelier Master Class, enogastronomia e docente AIS, insignita del titolo di Ambasciatrice del Vino Abruzzese. È stata sommelier de La prova del Cuoco e di Casa Alice su Sky, ha firmato rubriche a Uno Mattina Estate e Tg5 Gusto. Scrive su La Freccia, magazine di Trenitalia, vanityfair.it e leifoodie.it. Per anni voce femminile di Decanter su Radio2, è anche degustatrice on-line su www. saporie.com. Ha scritto Una sommelier per amica (Sonzogno).

VINO ROSSO TACCO 12
Cairo editore

Gilda ha un lavoro diverso da tanti altri: la sua professione è wine taster. Il suo sogno, invece, la accomuna a mille altre donne: trovare l’Uomo della Vita che, nel suo caso, deve essere come la cantina ideale, un mix di etichette italiane e francesi, per soddisfare ogni capriccio. All’esame gustativo dovrà risultare equilibrato, fine, amabile, morbido, fresco, armonico e maturo; a quello visivo consistente e brillante, caldo come il rosso rubino; all’olfatto speziato, intenso e complesso.Sembra facile, ma anche per una degustatrice in tacchi a spillo trovare un compagno davvero Doc è questione di tanto gusto, pazienza e, naturalmente, un pizzico di fortuna. Spinta dal desiderio di assaggiare la vita e le occasioni che si presentano, Gilda, avvenente ma ironica, baldanzosa ma fragile, gira il mondo sulle strade del vino e condivide dubbi, speranze, consigli con le amiche di sempre: Lara e Adriana.

Tra amorosi incontri e illusioni svanite, la protagonista racconta con identica passione i vini che saziano anima e corpo (e, da esperta, i più adatti a ogni occasione) e l’uomo che riempie il suo cuore (sarà davvero Lui stavolta?). Nel primo “romanzo enologico” italiano Adua Villa, con una scrittura frizzante a tratti, ferma e ricca di aromi in altri, immerge il lettore in un’esperienza che coinvolge tutti e cinque i sensi: un divertente viaggio al femminile nelle emozioni profonde legate a quelle bottiglie cui l’autrice non potrebbe mai rinunciare. Perché il vino, come l’amore, va vissuto non spiegato.

Ringraziamo per il contributo e la collaborazione: Colutta Wines, Future Factory Banca Manzano e QB-Quanto Basta.

Comments are closed.